Musée des confluences

AHC - Albertine, Hector e Charles

AHC - Albertine, Hector e Charles

Giovedì 19 gennaio I 20,30

Una coreografia dell’inferno per tre marionette di Emilie Valantin, tre marionettisti e tre voci dall’abisso. A.H.C. Animation des Humains Condamnés (Animazione degli umani condannati).

AHC è una creazione di coreografia contemporanea per tre marionette. Albertine, Hector e Charles si svegliano in inferno, reincarnati in marionette inerti. I tre dannati vengono presi in consegna da sei demoni (tre danzatori marionettisti e tre voci). Come nell’inferno di Dante, sono sottoposti a punizioni personalizzate e adeguate alle colpe che li hanno condotti lì: i superbi devono danzare sulla testa e le coppie divise si affrontano senza tregua in una danza di coppia manipolata... I nove cerchi dell’inferno (nove punizioni successive) sono intrisi di una luce cavernosa e pervase dal suono delle transe ammalianti di due beatboxer demoniaci e di una cantante diabolica. AHC è un gioco di manipolazione a tre dimensioni. I piani e i livelli di lettura si sovrappongono per creare delle illusioni infernali, dei surrogati di vita manipolati: i demoni pullulano, i morti prendono vita, i dannati volteggiano e l’inferno continua...

Denis Plassard, concezione, coreografia et regia
Émilie Valantin, burattini
Sonia Delbost-Henry, Annette Labry, Denis Plassard, danzatori, marionettisti
Florent Clergial, Nicolas Giemza, Jessica Martin-Maresco, voce (interpretazione e composizione)
Dominique Ryo, luci
Éric Dutriévoz, regia generale e suono
Julie Lascoumes, costumi
Emmeline Beaussier, accessori
Xavier Gresse, répétiteur

Coproduzione teatro Onyx, scène conventionnée danse de Saint-Herblain, Biennale della danza di Lione 2016, Compagnie Propos, con il sostegno dell’Adami.

AHC ©V.Berlanda