Musée des confluences

I burattini fantastici del maestro Liao Wen-ho (Taiwan)

Spettacolo sopratitolato in francese

Sabato 23 novembre | ore 20
Domenica 24 novembre | ore 16

Maestro nell’arte della manipolazione dei burattini a guaina, Liao Wen-ho è un artista molto conosciuto a Taiwan, dove dà vita a spettacoli meravigliosi. Formatosi sin dall’infanzia alla tradizione cinese del budaixi, il teatro di burattini fatti con “sacchi di tela”, Liao Wen-ho mette la sua abilità al servizio di una straripante creatività, utilizzando soluzioni tecniche e pirotecniche che costituiscono una frattura netta con l’estetica del XVIII secolo. I suoi spettacoli densi di umorismo portano in scena pupazzi dai costumi cangianti, incarnazioni moderne di personaggi storici o fantastici.

Circondato da una troupe di dieci artisti,  Liao Wen-ho interpreta due episodi tratti dal suo repertorio:

  • “La montagna di fuoco”, un episodio del viaggio in Occidente tratto dal romanzo del XVI secolo di Wu Cheng’en: Su ordine dell’imperatore, il bonzo Xuánzàng si reca nel paese di Buddha, l’India, per ottenere le copie dei testi sacri. Dovrà affrontare numerose prove, con l'aiuto del re scimmia Sun Wukong, del maiale ingordo Zhu Bajie e dell’irascibile demone Sha Wujing.
  • “Da Yong-Hsia e l’Isola Senza-Uccisioni”: Sull’Isola Senza-Uccisioni, i combattimenti e gli omicidi sono vietati per legge. Riuscirà l’eroe Da Yong-Hsia a combattere i suoi avversari senza esporsi alle ire dell’Imperatore celeste dell’Integrità perfetta?

In parallelo allo spettacolo, incontro con Liao Wen-ho presso il museo delle Arti della marionetta di Lione, sabato 23 novembre alle ore 16 (Museo Gadagne, nel 5° arrondissement di Lione).


In collaborazione con la Maison des Cultures du Monde nell’ambito del 23° Festival de l’Imaginaire, con il sostegno dell’Ufficio di rappresentanza di Taipei in Francia (Bureau de représentation de Taipei en France).

© F. Guene