Musée des confluences

La sequenza di visitatore

Giovedì, 14 settembre | 19,00

Tavola rotonda in francese.

Come nasce l’idea di una mostra? Come si mettono in atto nel tempo, nello spazio e a livello organizzativo le condizioni specifiche necessarie alla sua realizzazione? Quale è la relazione con il pubblico? Come far faccia alle varie limitazioni?

Ogni mostra è unica. Dall’idea del soggetto alla percezione da parte dei visitatori, essa rappresenta sempre un’ambizione, il risultato di un lungo processo di riflessione e di elaborazione, con i suoi successi e insuccessi. È una visione, una preferenza, un pensiero che si articola e prende forma: un’ambizione al crocevia di un discorso destinato al pubblico con degli oggetti che riprendono vita all’interno di questo contesto. La mostra si basa sulla condivisione del desiderio di poter ammirare, sensibilizzare, sperimentare, affrontare una tematica... Per cogliere la complessità del mondo, essa privilegia l’interdisciplinarità e richiede dunque molteplici competenze.

Con
Marion Lyonnais, scenografo, agenzia Fakestorybird
Carole Millon, responsabile di progetto della mostra, musée des Confluences
Jean-François Santoni, regista, les Muséastes