Musée des confluences

Nella camera delle meraviglie

La camera delle meraviglie (e tutte le meraviglie che ospita) ha conquistato i visitatori sin dall’apertura del museo. Di fronte a questo entusiasmo, la mostra è stata prolungata fino al 10 aprile 2016. Una nuova occasione per esplorare questo percorso incantato che rende omaggio alle origini del museo.

Entrate nell’intimità delle camere delle meraviglie e scoprite un’atmosfera, uno spirito, l’evocazione di un tempo in cui degli uomini, affascinati dalla complessità del mondo, accumulavano degli oggetti testimoni del genio umano, gli Artificialia, e le più prodigiose creazioni della natura, i Naturalia.

A partire dal Rinascimento questi “spiriti curiosi” raccolsero degli oggetti allo stesso tempo insoliti, affascinanti, straordinari o misteriosi, che riuniscono e presentano a dei visitatori privilegiati allo scopo di condividere la loro sete di conoscenza.

Inizialmente l’allestimento e la composizione dovevano suscitare ammirazione e meraviglia. Poco a poco, guidati dall’emergenza di uno spirito scientifico, i collezionisti si specializzano e propongono nuove classificazioni delle loro collezioni. Le camere delle meraviglie assumono allora un ruolo di primo piano nella circolazione del sapere e delle idee dell’epoca.

Questa mostra presenta una selezione di 800 pezzi, provenienti principalmente provenienti dalle collezioni del museo.