Musée des confluences

La Terra in eredità, dal Neolitico a oggi

Dal 2 aprile 2021 al 30 gennaio 2022

La mostra propone un bilancio dell’impatto delle attività umane sulla Terra agli albori del XXI secolo. La situazione odierna è il risultato di un lungo processo e della sua accelerazione intervenuta durante il secolo scorso.
La mostra esplora le origini dello sfruttamento ambientale in un periodo che rivoluzionò il nostro modo di relazionarci con il mondo naturale e con tutti gli altri esseri viventi: il Neolitico. È proprio in quest’epoca che gli umani, diventando sedentari, gettarono le basi di un nuovo rapporto di dominazione sulla Natura.

Domesticazione degli animali, coltivazione delle piante, habitat, trasporti, produzione, consumi: ognuno di questi temi ci condurrà in un viaggio indietro nel tempo, per individuare i momenti chiave della storia contemporanea in cui si sono delineate modifiche ambientali di una portata senza precedenti, disegnando una nuova era geologica: l’Antropocene.


La mostra è realizzata in coproduzione con l’INRAP