Musée des confluences

Musica classica dell’India del Nord e canto Sufi

Sul cammino dei Rāga

Il musée des Confluences ha l’onore di presentare uno dei maggiori maestri di sitar e di canto dell’India, Shujaat Kan, in occasione della sua tournée internazionale. Uno spettacolo che invita al viaggio e all’evasione.

Nato a Calcutta, Shujaat Khan, figlio del leggendario suonatore di sitar Ustad Vilayat Khan, è uno dei più celebri musicisti classici dell’India del Nord. Da suo padre ha ereditato uno stile musicale unico, caratterizzato da un virtuosismo, una finezza e un’ispirazione incomparabili. Sitarista ma anche cantante, Shujaat Khan è diventato un punto di riferimento nel mondo intero e non cessa di affascinare il pubblico con l’intensità del suo modo di suonare e della sua voce. È accompagnato dal suonatore di tabla Nihar Mehta, discepolo del celebre Pandit Kishan Maharaj e fondatore dell’associazione Saptak India.

Il concerto inizia con l’interpretazione di un raga classico arricchito dalle impennate liriche della sua voce eccezionale e prosegue con dei canti sufi composto di grandi poeti e musicisti del XIII e XV secolo, fra i quali Amir Khusraw e Kabîr.


Ustad Shujaat Khan, sitar
Nihar Mehta, tabla

Crédit photo Ustad Shujaat Khan © Daniel M. Neuman, 2008.